Fibre di vetro


Le fibre di vetro "E" sono quelle più usate nel settore dei materiali compositi, mentre, in casi particolari, vengono utilizzate anche le fibre "ECR (chimico resistenti)", "AR (alcali resistenti, ad altissimo contenuto di ossido di zirconio)" e "S (alte caratteristiche meccaniche)".
Possono essere fornite in forme elementari come I rovings diretti (utilizzati in tessitura e nel processo di filament winding), i rovings assemblati (principalmente per la tecnologia spray up), le fibre macinate (milled fibres) e i chopped strands di varia lunghezza (3 - 4,5 - 6 - 12 mm) utilizzati per il rinforzo di resine termoindurenti (poliesteri, epossidiche) e termoplastiche (PP/PE/PA/ABS/PVC).
Grazie alla loro duttilità, con queste fibre vengono preparati molteplici tessuti: i csm mats (varie grammature e leganti); stuoie semplici o accoppiate con mats in varie combinazioni (ad esempio: 300 stuoia + 300 mat g/m², 800 stuoia + 300 mat g/m²); accoppiati a più strati (mat/stuoia/mat; stuoia/mat/stuoia); accoppiati particolari (mat/corePP/mat - mat/corePP/tessuti multiassiali) per i processi RTM assistiti dal vuoto e infusione; tessuti multiassiali (bi / tri / quadri assiali) semplici o con accopiato csm mat; tessuti tradizionali nelle varie grammature (da 20 a 600 g/m²) in tela piana, twill, raso; nastri unidirezionali in ordito con trama tradizionale o termofissata; nastri unidirezionali in trama; velo di superficie per resine UP e EP o per il rinforzo di guaine bituminose.


Scarica la scheda tecnica